Reina assolto, il tweet è di fuoco: “I finti moralisti stiano zitti”

Reina assolto, il tweet è di fuoco: “I finti moralisti stiano zitti”

Il portiere spagnolo è un giocatore del Milan, ma non risparmia frecciate social a chi lo ha criticato

di Redazione ITASportPress

Non è dato sapere cosa avrebbe fatto Pepe Reina tra i pali della Spagna nell’infelice Mondiale 2018 della Roja, che invece l’esperto portiere ha vissuto da terzo alle spalle di de Gea e del giovane Kepa. Con ogni probabilità, però, l’ex portiere del Napoli ha vissuto in Russia l’ultima esperienza della propria carriera con la Roja.

Ad ogni modo, anche dopo la delusione dell’eliminazione ai rigori contro i padroni di casa Reina si è confermato molto attivo sui social: prima il tweet per commentare l’addio al Mondiale, quindi un altro, ben più polemico, per parlare della fine dell’esperienza al Napoli.

Dal 1° luglio Reina è ufficialmente un giocatore del Milan, club per il quale aveva già firmato a marzo e 48 ore dopo è arrivata una sentenza molto attesa dal giocatore, pronunciata dal Tribunale Federale Nazionale che ha dichiarato inammissibile il deferimento a carico di Reina, ma anche del Napoli, del Palermo e del Sassuolo, di Paolo Cannavaro, del team manager Giovanni Paolo De Matteis, del responsabile della biglietteria e delegato alla sicurezza Luigi Cassano, del direttore commerciale marketing Alessandro Formisano e di Salvatore Aronica nell’ambito dell’inchiesta fatta dalla Direzione Distrettuale antimafia di Napoli, legata alla presunta frequentazione di pregiudicati legati ad ambienti camorristici.

E allora il commiato dello spagnolo dalla tifoseria azzurra è al veleno: “Ed adesso che è “passato” tutto,vorrei ringraziare quelli che sono stati vicini,la gente che davvero mi conosce non avevate dubbi..GRAZIE a tutti voi famiglia ed amici!! I finti moralisti possono zittire pure..Ora pace!C’è una grande sfida per me i prossimi 3 anni.Sarò pronto!”

Spagna-Russia, il boato dei tifosi dopo il rigore sbagliato da Rodrigo

0 Commenta qui


Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy