Rizzoli: “Arbitro donna in A? Quando se lo meriteranno…”

Rizzoli: “Arbitro donna in A? Quando se lo meriteranno…”

Il designatore della Serie A ha parlato anche del Var: “Vorremmo che venisse utilizzato il meno possibile…”

di Redazione ITASportPress
Rizzoli

Ospite degli studi di Sky Sport 24, il designatore della CAN A Nicola Rizzoli ha tracciato un bilancio della prima parte di stagione, piuttosto tribolata sul piano arbitrale con tanti casi controversi relativi all’utilizzo del Var.
“Divido il mio voto agli arbitri in due parti. Le prime due-tre giornate sono state sotto la sufficienza, poi ci siamo ripresi – ha detto Rizzoli – Il regolamento è cambiato tantissimo ed è anche per questo che le prime giornate sono state complicate per noi”.

Più specificatamente riguardo al Var, Rizzoli ha snocciolato dati: “Statistiche alla mano c’è stato un intervento della tecnologia ogni due partite, un dato molto diverso rispetto a quello della passata stagione. Il nostro obiettivo è quello di entrare il meno possibile in campo. Gli errori accertati con l’utilizzo della tecnologia sono sei, poco più dell’1% rispetto al conteggio totale”.

Infine il tema della possibile prima volta di un arbitro donna in Serie A: “Quando se lo meriterà accadrà, non è questione di genere – ha tagliato corto Rizzoli – Il calcio femminile è cresciuto tantissimo anche a livello arbitrale e ho visto ragazze in seno alla Uefa con prestazioni uguali ai colleghi uomini. Ci arriveremo, ma sempre su base meritocratica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy