Rolando Bianchi punge Kean e Zaniolo: “Fatto grave, sto con Di Biagio”

Rolando Bianchi punge Kean e Zaniolo: “Fatto grave, sto con Di Biagio”

L’ex centravanti ha commentato il cammino della Nazionale Under 21

di Redazione ITASportPress

L’Italia Under 21 è appesa un filo. Il successo con il Belgio non è bastato per ottenere il primo posto nel girone agli azzurrini, costretti ora ad aspettare gli esiti degli altri gruppi per conoscere il proprio destino. Del cammino della Nazionale di Di Biagio, e dell’esclusione di Kean e Zaniolo nella gara contro la formazione belga, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva l’ex centravanti Rolando Bianchi.

IN BILICO – “Non esistono scusanti relative al regolamento. Sicuramente è un peccato che una delle nazionali azzurre più forti degli ultimi anni sia appesa a un filo per andare in semifinale”.

CHIESA E CUTRONE – “Chiesa è il giocatore che ha fatto la differenza, ha grandissime qualità: è di un livello superiore ai compagni di squadra. Cutrone mi piace perché è determinato, è uno che non molla mai. Al Milan è messo ingiustamente in un angolo: dovrà valutare se avrà l’opportunità di giocarsela alla pari con gli altri attaccanti o se gli converrà andare altrove”.

KEAN E ZANIOLO – “Arrivare in ritardo a una riunione tecnica è grave. Io sto dalla parte di Di Biagio: ha dato un segnale al gruppo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy