Roma, Di Francesco: “Disattenti e poco cattivi. Su Pastore…”

Roma, Di Francesco: “Disattenti e poco cattivi. Su Pastore…”

“Mi auguro che i ragazzi capiscano presto che è fondamentale lavorare più di squadra”

di Redazione ITASportPress

Brutta prestazione per la Roma, che in amichevole perde 4-1 contro il Tottenham; Eusebio Di Francesco, allenatore dei giallorossi, dice la sua al termine del match contro gli Spurs:

“Siamo partiti bene, ma la squadra non mi è piaciuta dal punto di vista della compattezza, nella cattiveria agonistica dove loro sono stati sicuramente più brillanti di noi. Nel secondo tempo la squadra mi è sembrata più compatta, ha lavorato bene sulle aggressioni. Potevamo fare qualche gol in più per quello che abbiamo creato, ma ne abbiamo presi un po’ troppi con troppe disattenzioni, con poca determinazione nei momenti più importanti della gara. Non mi piace parlare solo della difesa, perché la squadra difende in 11. Mi auguro che i ragazzi capiscano presto che è fondamentale lavorare più di squadra. Siamo mancati in fase offensiva dal punto di vista della cattiveria e della determinazione. Loro erano più brillanti, ma meglio prenderle adesso che prenderle più avanti. Ovvio che di questo non sono contento, ma ci deve servire di lezione per le prossime gare. Pastore? Viene da un periodo in cui ha giocato poco, ma mi è piaciuta la sua applicazione. Per me è riduttivo parlare di uno solo, ci sono giocatori che devono trovare ancora i meccanismi della squadra e alcuni giravano troppo in campo. Nel secondo tempo i centrocampisti hanno fatto meglio perché si conoscevano di più. Ci vuole un po’ più di tempo, a Roma siamo frettolosi: o siamo da Champions League o siamo da salvezza. La crescita passa anche attraverso queste gare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy