Romania U21, furia Mutu: “Arbitro parlava in russo con gli ucraini e ci ha mancato di rispetto”

Dopo 3 risultati positivi, Mutu ha perso in Ucraina per la prima volta da allenatore in U21

di Redazione ITASportPress

L’allenatore dell’Under 21 rumena Adrian Mutu oggi è uscito dal campo molto arrabbiato dopo la sconfitta per 1-0 in trasferta contro i pari grado dell’Ucraina. L’ex della Fiorentina ha avuto un duro colloquio a fine gara con l’arbitro kazako Furkat Atazhanov reo di aver assegnato un rigore dubbio ai padroni di casa a 10′ dalla fine. Ma a fare infuriare maggiormente Mutu è stato il modo di dialogare dell’arbitro con gli ucraini: Non ho parlato del rigore con l’arbitro -sottolinea Mutu- ma gli ho detto che non è giusto parlare in russo con i giocatori ucraini. È corretto parlare inglese, dobbiamo capire. Non è educato farlo in partite internazionali. Sono deluso. Abbiamo avuto la possibilità di qualificarci per il torneo finale. Abbiamo un’altra partita con Malta e poi contro la Danimarca. I ragazzi hanno dato tutto, avevano l’atteggiamento giusto, voglio congratularmi con loro in questa occasione. Hanno giocato con il cuore”, ha detto Mutu.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy