Ronaldo esce infuriato, ma ci pensa Dybala: la Juventus stende un buon Milan

Ronaldo esce infuriato, ma ci pensa Dybala: la Juventus stende un buon Milan

I rossoneri sprecano tanto, l’argentino si alza dalla panchina e tiene i bianconeri in testa: 1-0

di Redazione ITASportPress

Ancora una vittoria di misura e maturata nei minuti finali per la Juventus, che nell’ultima partita della 12/a giornata supera di misura il Milan per 1-0 restando così in vetta alla classifica con un punto di vantaggio sull’Inter.

La squadra di Pioli, protagonista di un’ottima prestazione, si arrende al 79′ ad una giocata d’alta scuola di Paulo Dybala, in rete con un bel diagonale su assist di Douglas Costa: decisive ancora le sostituzioni di Sarri, che poco prima aveva mandato in campo l’argentino al posto di Cristiano Ronaldo e il brasiliano al posto di Bernardeschi.

Il portoghese, che ha giocato sottotono, non ha gradito il cambio, rivolgendo qualche parola a Sarri prima di infilarsi nel tunnel degli spogliatoi.

Dopo un buon avvio della Juventus, trascinata dall’ex Higuain molto ispirato, il Milan ha preso coraggio, macinando gioco, possesso palla e occasioni, ma Piatek ha sprecato un bell’assist di Suso, poi Szczesny, il migliore della Juventus, ha detto no a Paquetà e nel finale anche a Hernandez.

Rossoneri coraggiosi e alti anche in avvio di secondo tempo, aperto da un’altra occasione di Piatek, che ha però sbattuto sulla buona giornata di Szczesny. Juventus contratta e incapace di rendersi pericolosa, se non con un paio di tentativi dalla distanza di Matuidi, che poi esce per un infortunio muscolare lasciando spazio a Rabiot.

Ma sono le altre due sostituzioni di Sarri a cambiare la partita e a condannare un Milan sfortunato alla settima sconfitta in campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy