ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

L'opinione

Sacchi: “Inter e Juventus non ancora squadre importanti a livello internazionale”

Sacchi

Il parere di Sacchi sulle due squadre ieri in campo per la Supercoppa italiana

Redazione ITASportPress

Arrigo Sacchi dopo la finale di Supercoppa Italiana, dice la sua su Inter e Juventus alla Gazzetta dello Sport: «Ha vinto la squadra che ha fatto qualcosa di più. Se fosse stato un incontro di boxe, l’Inter avrebbe avuto più punti. Però, se vogliono diventare squadre importanti anche a livello internazionale, sia l’Inter sia la Juve devono migliorare. Ho apprezzato il grande impegno e la grande volontà. L'Inter è partita veloce con un ritmo altissimo. Direi “internazionale. I ragazzi di Inzaghi hanno fatto 15 minuti di intensità e hanno anche prodotto alcune buone occasioni. Poi c’è stato un calo dei nerazzurri e l’equilibrio è tornato padrone del campo. Nella ripresa l’Inter ha avuto di più l’iniziativa, ma sia i nerazzurri sia i bianconeri facevano fatica a recuperare il pallone. È sempre la solita questione del pressing, non mi stancherò mai di dirlo. Ci vogliono mesi e mesi di lavoro per riuscire ad applicarlo bene. La Juve ci ha provato, soprattutto all’inizio dei due tempi, ma le distanze tra i reparti non erano corrette. E quando mancano le distanze succede che si crea un buco in mezzo al campo. La Juve ha dimostrato carattere, qualità che è spesso stata decisiva in passato. Adesso deve lavorare sul pressing per far crescere la qualità del gioco. Della Juve ho ammirato la grinta e la volontà di tutta la squadra. Hanno saputo fare una partita di sacrificio, di fatica, di abnegazione. Non va dimenticato che ad Allegri mancavano diversi elementi».

 ( Getty Images)
tutte le notizie di