Sala, aereo scomparso: “Difficile che qualcuno sia vivo”. Il Cardiff: “Continuiamo a pregare”

Comunicato ufficiale del club gallese dopo la sparizione dell’aereo sul quale viaggiava l’attaccante appena prelevato dal Nantes

di Redazione ITASportPress

Dopo lunghe ore di silenzio, il Cardiff City ha diramato un comunicato circa il caso della sparizione dell’aereo che avrebbe dovuto portare in Galles Emiliano Sala, l’attaccante italo-argentino classe ’90 appena prelevato dal Nantes.

A nome del club gallese ha parlato il Ceo Ken Choo: “Siamo rimasti molto scioccati quando abbiamo saputo che l’aereo era scomparso – si legge nella nota – Ci aspettavamo che Emiliano arrivasse la scorsa notte a Cardiff e oggi sarebbe dovuto essere il suo primo giorno con la squadra. Il nostro proprietario, Tan Sri Vincent Tan, e il presidente, Mehmet Dalman, sono molto addolorati per la situazione. Abbiamo preso la decisione per prima cosa stamattina per interrompere l’allenamento con i con il pensiero di tutti a Emiliano e al pilota. Tutti noi del Cardiff City FC vogliamo ringraziare i nostri fan e l’intera famiglia calcistica per il loro sostegno in questo momento difficile. Continuiamo a pregare nella speranza di avere notizie positive”.

Il Piper Malibu sul quale era a bordo Sala sarebbe dovuto atterrare a Cardiff alle 21 di lunedì, ma se ne sono perse le tracce dalle 20. Le operazioni di ricerca dell’aereo leggero sono partite subito nella zona di Guernesey-Aurigny, tra l’Alta Normandia e l’Inghilterra, ma al momento senza esito.

Così ha parlato John Fitzgerald del ‘Channel Islands Airsearch’: “Non ci aspettiamo che qualcuno sia vivo. Non sappiamo come possa essere scomparso, l’aereo è completamente svanito. Non c’è stata nessuna conversazione radio”.

La polizia di Guernsey ha informato che al tramonto ci sarà una decisione sul se continuare o meno con una ricerca notturna dell’aereo scomparso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy