Sampdoria, Giampaolo: “L’addio di Strinic? Nessuna sorpresa”

Sampdoria, Giampaolo: “L’addio di Strinic? Nessuna sorpresa”

I blucerchiati aspettano il Verona, il tecnico esalta la squadra di Pecchia e parla anche di mercato

di Redazione ITASportPress

La Sampdoria ospita il Verona per la quinta di ritorno e mister Giampaolo chiede massima concentrazione. La corsa ad un posto in Europa, diventato ormai un obiettivo dichiarato dei blucerchiati, si fa incandescente, le squadre in lizza tante e i posti pochi, uno o forse due.

Per questo anche sfide come quella contro la penultima della classe non vanno sottovalutate: “Pensiamo ad una partita alla volta e quella contro il Verona è molto importante perché vincere gare come queste significa restare in alto – ha detto Giampaolo in conferenza – Siamo favoriti, ma bisogna sempre vincere sul campo. E sarà difficile anche se guardando la classifica si potrebbe pensare il contrario. Il Verona è una squadra molto offensiva, attaccano anche con sei giocatori, sanno ripartire velocemente. Dovremo mettere sul campo la nostra qualità sperando nel supporto dei nostri tifosi”.

Capitolo assenti. Fuori Ramirez per squalifica e l’infortunato Praet, ma il belga sta provando a bruciare le tappe: “Dennis è molto motivato, sono fiducioso che possa tornare presto”.

Ma si parla anche del mercato che verrà. Barreto e Strinic sono in scadenza e il croato in particolare sembra destinato al Milan. In arrivo per loro un finale di stagione in panchina? Giampaolo glissa: “Sono due professionisti, finché saranno qui penseranno solo alla Samp. Su Strinic sapevamo da tempo che era arrivato con il contratto in scadenza, non c’è alcuna sorpresa”.

Marco Giampaolo e gli obiettivi della Sampdoria

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy