Sampdoria, Murillo: “Qui per tornare in alto. Prima di venire ho telefonato a…”

Sampdoria, Murillo: “Qui per tornare in alto. Prima di venire ho telefonato a…”

Il neo acquisto pronto alla nuova stagione

di Redazione ITASportPress

Pochi giorni fa la presentazione, ora un’intervista rilasciata a Il Secolo XIX per farsi conoscere meglio dai suoi tifosi. Jeison Murillo, difensore della Sampdoria, è pronto a rilanciarsi in Italia con la maglia blucerchiata. Dopo l’esperienza all’Inter, e poi quelle a Valencia e Barcellona, il colombiano torna in Serie A e lo fa con tanta ambizione e tanto desiderio di fare bene.

TORNARE IN ALTO – “Io il difensore più caro della storia della Sampdoria? Ringrazio il presidente Ferrero per la fiducia che mi ha dato, a me piacciono le responsabilità e la pressione. Questa è una in più”. E sugli ultimi anni, Murillo spiega: “Siamo dei professionisti e sappiamo che una carriera può essere fatta di alti e bassi. L’ultima stagione in Spagna non è stata soddisfacente per me. Cercavo qualcosa che mi potesse fare ritornare in alto. Avevo diverse richieste non lo nascondo, anche da altri campionati, ma in Italia mi ero trovato molto bene all’Inter. Volevo tornare a essere e a sentirmi importante. La Sampdoria mi ha offerto questa opportunità, è una società prestigiosa con una storia importante e una tifoseria conosciuta in tutto il mondo. Esattamente quello che cercavo”.

OBIETTIVI E RETROSCENAMurillo non si nasconde e pensa in grande: “Obiettivi? Fare bene con la Samp. Da lì arriverà tutto il resto. L’anno prossimo c’è la Coppa America, nel 2022 il Mondiale, ci penso ma passa tutto dal rendimento che avrò durante le prossime stagioni”. E sul suo approdo in blucerchiato rivela: “Qualche telefonata a Muriel e Zapata (ex calciatori blucerchiati ndr) l’ho fatta. Mi hanno detto ‘che aspetti, vai alla Samp…'”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy