Sarri: “Le idee di gioco cambiano grazie agli schiaffi presi. Non so gioire dopo una vittoria”

Il tecnico è stato intervistato da Vanity Fair

di Redazione ITASportPress

Il personaggio del momento è senza dubbio Maurizio Sarri, l’allenatore che ha vinto di recente col Chelsea il suo primo titolo di un certo spessore – dopo una lunga gavetta – nonché colui che è vicinissimo alla Juventus per il dopo Allegri. Per questo è stato intervistato dalla rivista Vanity Fair, da cui riportiamo un breve estratto dell’intervista: “Più che un ideale, il sarrismo di cui si parla è solo un modo di giocare, niente di più. Avevo altre idee 7 anni fa, magari in futuro cambierò ancora. I cambiamenti nascono dagli schiaffi presi, dalla ricerca delle soluzioni alle situazioni di difficoltà. Dalle sconfitte si migliora, nella vita come nel calcio. Vincere significa rimanere fermi nelle proprie convinzioni, per questo dopo un successo non so gioire. Un k.o. mi segna dentro più a lungo, mi rende critico e mi sposta un passo avanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy