ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Juventus, Allegri: “Contro il Torino senza Chiesa e Vlahovic ma vogliamo vincere”

Allegri Juventus
Sabato 7 ottobre 2023, con fischio d'inizio alle ore 18:00, la Juventus affronterà all'Allianz Stadium il Torino nella stracittadina numero 157 in Serie A.
Redazione ITASportPress

«La squadra sta bene in vista del Derby della Mole, ma non avremo a disposizione Chiesa e Vlahovic. Tutti gli altri sono pronti per giocare questa partita molto importante. È una stracittadina e vogliamo vincerla». Queste sono state le prime parole di Massimiliano Allegri, nella consueta conferenza stampa della vigilia, per presentare il Derby della Mole.

 

POSSIBILI SCELTE DI FORMAZIONE

—  

«Per quanto riguarda le mie scelte, posso dirvi che Kean sta bene e giocherà. Dispiace non avere Chiesa e Vlahovic perchè stanno facendo molto bene, ma queste cose fanno parte del gioco. Yildiz? È pronto per giocare come tutti quelli che sono a disposizione. Domani valuterò, il Derby è importante e soprattutto per noi sarebbe un altro passo in avanti in classifica. Siamo tranquilli. Reti? Abbiamo Kean, Milik, Yildiz, a metà campo abbiamo Rabiot, che è uno che fa gol, Fagioli e Miretti che inizieranno a fare gol, e poi difensori che sulle palle inattive sono sempre pericolosi».


IL TORINO

—  

«Affrontiamo un Torino difficile da sfidare, agguerrito, guidato da Juric che è un ottimo allenatore. Per lui parlano i risultati che ha fatto e la crescita dei suoi giocatori. Non ci saranno cambiamenti di modulo per noi, non ci sono cose da stravolgere. Come ho detto gli altri giocatori della rosa stanno bene, di conseguenza faremo le nostre scelte per la partita di domani. Dovremo fare una partita giusta sotto ogni aspetto».

IL PAREGGIO DI BERGAMO

—  

«Accontentarsi di un punto? Nemmeno a Bergamo ci siamo accontentati, ma non siamo riusciti a essere efficaci nella fase offensiva. L'Atalanta è una squadra forte e lo ha dimostrato anche contro lo Sporting Lisbona in Europa League. Domani sarà una gara diversa, ci sarà lo stadio pieno e il pubblico ci darà una mano. È importante affrontare queste sfide tutti insieme. Noi non ci accontentiamo di un risultato diverso dalla vittoria. Domani sarà un derby e queste sono sempre partite speciali. Nella gestione della palla e dei passaggi dovremo fare indubbiamente una partita migliore rispetto a quella di Bergamo, consapevoli del valore della squadra che andremo ad affrontare».

I GIOVANI

—  

«I giovani in rosa? Faccio i complimenti a chi ha lavorato nel Settore Giovanile. Poi alla Juventus bisogna sempre giocare per vincere. Noi dobbiamo pensare al presente, che è questo campionato, che è l'obiettivo ingresso in Champions, senza poi porsi limiti».

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo del calcio senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Itasportpress per scoprire tutte le news di giornata.