ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

SERIE B

Bari, oggi grande festa per i 115 anni di storia

Bari tifosi
La stella del Sud, come viene soprannominata, arriva a festeggiare i 115 anni di storia

Redazione ITASportPress

Era la sera del 15 gennaio del 1908 ed in uno dei locali dell’azienda tessile di Floriano Ludwig al centro di Bari, nasceva uno dei club più gloriosi e seguiti del calcio italiano.

Da un’idea di alcuni commercianti nasce il Bari Foot-Ball Club, squadra dai colori biancorossi della città pugliese destinata ad essere protagonista nei successivi 115 anni di storia.

L’esordio in competizioni FIGC avviene nel 1910 mentre il Gallo, durato in tutta la storia biancorossa, diventa il simbolo del Bari nel 1928 dopo un referendum popolare. Nel secondo Dopoguerra inizia la storia “moderna” della squadra. Nella stagione 1946-1947 il miglior piazzamento in Serie A, ancora imbattuto, col settimo posto raggiunto nella massima serie.

La squadra fondata da commerciati oriundi diventa ben presto “La Stella del Sud” che alterna a campionati di Serie A una discesa sino alla quarta serie a cui fa seguito una rapida risalita nuovamente nell’élite del calcio italiano. La storia biancorossa prosegue con campionati di Serie A e di Serie B e nel frattempo alla presidenza c’è Professor Angelo De Palo, definito dallo storico più importante della storia barese, Gianni Antonucci, “Il papà del Bari”.

Con De Palo, infatti, non c’è una svolta sportiva netta ma un cambio di registro soprattutto per quanto riguarda il settore giovanile, forza trainante negli anni successivi per i Galletti. Con la morte inaspettata nel 1977, si apre l’era più longeva della storia biancorossa: quella della famiglia Matarrese.

Nel 1977 è Antonio Matarrese a diventare presidente. Sotto la sua gestione i tifosi biancorossi ammirano “Il Bari dei baresi”, una squadra piena zeppa di giovani calciatori della città che nel 1981-1982 sfiora l’impresa di andare in Serie A, fallita per pochi punti. L’allenatore è Enrico Catuzzi, un visionario e tra i primi ad applicare un gioco a zona totale sulla falsariga di quello olandese.

Il Bari riesce a concedersi anche il lusso di vincere la Coppa Mitropa nel 1990, primo ed unico trofeo internazionale vinto dalla squadra.

Il 1990 è un anno importante della storia barese anche per il trasloco, dopo 56 anni, dallo Stadio Della Vittoria, teatro delle partite casalinghe del Bari per più di mezzo secolo. In occasione dei Mondiali di Italia ’90, viene inaugurata “L’Astronave”, lo Stadio San Nicola di Bari che, oltre ad ospitare una finale di Coppa dei Campioni nel 1991, si renderà protagonista negli anni di pienoni e colpi d’occhio spettacolari in qualsiasi categoria.

A cavallo degli anni 2000, con Eugenio Fascetti in panchina, il Bari si toglie belle soddisfazioni centrando anche un decimo posto in Serie A. Seguono anni non bellissimi sino alla stagione 2008-2009 quando con Antonio Conte in panchina i Galletti vincono la Serie BKT e tornano in Serie A. Conte fa spazio a Ventura che regala alla città di Bari una delle stagioni più belle della storia barese. Calcio bellissimo, trame interessanti e diversi giocatori che rendono come mai fatto prima di allora in carriera. Il Bari è la sorpresa della Serie A che terminerà al decimo posto.

Dalla retrocessione dell’anno seguente una caduta sino al fallimento del 2018 che, però, apre le porte per la rinascita. Il Bari, denominato S.S.C Bari, passa nelle sapienti mani della famiglia De Laurentiis con Luigi presidente del club. I Galletti vincono la Serie D, dopo tre stagioni si affermano in Lega Pro e tornano in Serie BKT nell’estate del 2022, rendendosi protagonista del campionato a cui noi tutti stiamo assistendo.

Tantissimi i giocatori che verranno ricordati. Dal recordman di presenze Gillet (353 gettoni), al capitano Giovanni Loseto sino a Terracenere e De Trizio, da Masinga a Barreto per arrivare ad Antenucci (secondo miglior marcatore alle spalle di Bretti) sino a Di Cesare. Tra i bomber messisi in mostra a Bari troviamo Igor Protti, Sandro Tovalieri, Nicola Ventola, Antonio Cassano e Phil Masinga.

Sono 115 anni ricchi di emozioni, storia e momenti iconici. Buon compleanno Bari!

tutte le notizie di