Serie C, rinviate le partite della seconda giornata delle squadre “ripescabili”

Lo ha deciso la Lega Pro in attesa del verdetto del Collegio di Garanzia del Coni

di Redazione ITASportPress

Secondo e forse ultimo rinvio “di massa” nel tormentatissimo inizio di stagione della Serie C 2018-2019. La Lega Pro ha infatti ufficializzato che le cinque squadre interessate dal possibile ripescaggio in B, Catania, Novara, Pro Vercelli, Siena e Ternana, non scenderanno in campo neppure nella seconda giornata in programma il 23 settembre, dopo aver chiesto ed ottenuto il posticipo anche delle partite del turno inaugurale.

Stesso provvedimento per la Viterbese, il cui presidente Camilli aveva minacciato il ritiro della squadra dopo l’inserimento nel girone C.

Il Collegio di Garanzia del Coni ha convocato per il 21 settembre alle 14.30 le cinque società che chiedono il ripescaggio per l’udienza decisiva che deciderà il formato del prossimo campionato di Serie B: per lunedì 24 alle 14 è stata già messa in calendario un’altra udienza per decretare i nomi dei club da ripescare qualora la B tornasse a 22 squadre.

Non si giocheranno quindi le partite Arezzo-Pro Vercelli, Novara-Albissola e Robur Siena-Pisa per il girone A, Fano-Ternana per il girone B e Catania-Siracusa e Juve Stabia-Viterbese del girone C: gare che, in base all’esito dell’udienza, potrebbero anche non giocarsi mai…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy