Serie D, Bari pronto al debutto casalingo contro la Sancataldese: in 10.000 al “San Nicola”

Serie D, Bari pronto al debutto casalingo contro la Sancataldese: in 10.000 al “San Nicola”

Storica prima volta al “San Nicola” tra i dilettanti, la partita sarà anche in diretta su Dazn

di Redazione ITASportPress

La Sancataldese sta al Bari, come il Cittadella al Napoli. Nel piccolo paese nisseno saranno lusingati dal paragone con una delle realtà più solide degli ultimi anni della Serie B, ma nella fattispecie il parallelo riguarda esclusivamente le due grandi piazze, costrette a ripartire in tempi diversi dalle categorie inferiori dopo il fallimento, ma capaci comunque di riempire i propri stadi per le prime gare casalinghe della nuova era.

Il minimo comune denominatore risponde al nome della famiglia De Laurentiis, che vuole rilanciare il Bari come fatto con il Napoli, fatto sta che al “San Nicola” saranno in 10.000, molti di più rispetto ad alcune partite di B delle ultime stagioni, a colorare gli spalti dell’impianto pugliese per il debutto casalingo del nuovo Bari, nel girone I di Serie D contro appunto la Sancataldese, 12 anni dopo la prima al “San Paolo” del Napoli Soccer appunto contro i veneti (26 settembre 2004).

Del resto, in oltre 600 domenica erano andati a Messina per il debutto in campionato, trasformatosi in un trionfo (vittoria 3-0). La partita contro i siciliani, come tutte le altre del campionato del Bari, sarà trasmessa in diretta su Dazn, che ha chiuso anche l’accordo con la società per diventare “sponsor back jersey”: il marchio della piattaforma del Gruppo Perform sarà visibile sul retro delle maglie dei giocatori del Bari.

Assente alla prima casalinga il patron Aurelio De Laurentiis, che ha seguito il Napoli a Torino e che ha preferito lasciare spazio al figlio Luigi, presidente del Bari della rinascita: “Bari è una piazza dall’enorme potenziale e merita la massima attenzione – le parole di De Laurentiis Jr pubblicate da La Gazzetta dello Sport – Avere al nostro fianco Dazn sarà fondamentale, in questo percorso di rinascita e di riscatto di una fra le realtà più importanti del Sud Italia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy