Serie D – Lecco promosso, a Bari pronti per la festa. Il Levico fa suo il derby col Bolzano

Serie D – Lecco promosso, a Bari pronti per la festa. Il Levico fa suo il derby col Bolzano

Il punto sul campionato quando mancano poche giornate alla fine

di Redazione ITASportPress

Il primo verdetto nei campionati nazionali arriva in Serie D e porta la firma del Lecco. La squadra di Marco Gaburro (seconda promozione di fila dopo quella col Gozzano) riconquista la C (ultima volta nel 2012) con 5 turni d’anticipo grazie al 2-0 di Borgaro (reti di Moleri e D’Anna) e il contemporaneo 0-0 della Sanremese con il Sestri Levante, che valgono il +17 nel girone A.

Nel Girone I  il Bari batte in rimonta 2-1 il Gela (che ha deciso di partire solo sabato mattina) è firmato Iadaresta e mantiene la capolista a +11 sulla Turris (4-0 al Locri). I Galletti mancano 5 punti ma potrebbero festeggiare la promozione con quattro turni di anticipo. Continua, invece, il testa a testa nel girone B tra Mantova e Como: i biancorossi calano il poker sul Seregno (doppietta di Ferri Marini), i lariani rispondono con il 2-1 interno al Darfo (match-winner Raggio Garibaldi).

Non si ferma più la Pergolettese (D), che vince 2-0 il derby sul Crema davanti a 3mila persone: la squadra di Contini grazie a Bakayoko e Panatti resta così in vetta con 6 lunghezze di vantaggio sul Modena (2-0 al Pavia firmato Baldazzi-Loviso); terza si conferma la Reggio Audace (a -8) corsara a tempo scaduto sul campo dell’OltrepoVoghera. Altra frenata del Cesena (F) che a Campobasso non va oltre lo 0-0: ora il Matelica (3-1 al Forlì) è a -2. Sforzini griffa la quinta vittoria di fila dell’Avellino (1-0 all’Ostiamare) nel girone G, ma la squadra resta a -7 dal Lanusei capolista (1-0 all’Aprilia). Resta in vetta nel Girone C l’Arzichiampo che batte il fanalino di coda Trento con più di un piede e mezzo in Eccellenza. Nel derby trentino (nella foto), il Levico supera per 1-0 con gol di Bertoldi la Virtus Bolzano e si allontana dalla zona retrocessione diretta. I termali sperano addirittura di salvarsi senza disputare i playout come spiega il tecnico Favaretto: “Una vittoria che vale più di tre punti. Oggi i ragazzi hanno dato tutto e siamo felici per come sono andate le cose. Il Bolzano ci ha creato più di un problema ma le occasioni le abbiamo avute anche noi. Nella ripresa dopo il gol ci siamo difesi bene e portato a casa una vittoria che ci consente di lavorare con più serenità dopo un ciclo in cui avevamo raccolto poco o nulla”. Nei gironi E la capolista Pianese travolge 3-0 il Ghivizzano e mantiene il distacco sul Ponsacco (+3), che vince 1-0 a San Gimignano. Nel Girone H il Picerno ha un vantaggio di 7 punti su Taranto e Audace.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy