Serie A femminile: scudetto alla Juventus, dal 2022 via al professionismo

C’è la data per la svolta storica, intanto terzo titolo consecutivo per le bianconere

di Redazione ITASportPress

Svolta storica per il calcio femminile. Il Consiglio Federale ha infatti annunciato che la Serie A sarà considerato campionato professionistico dal 2022-2023. Tra le altre decisioni, approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2019. L’idea è stata proposta dal presidente Gravina e condiviso all’unanimità dal Consiglio. Ora la palla ripassa al Governo che dovrà mettere mano ai decreti attuativi nell’ambito della discussione sulla legge delega di riforma.

Il Consiglio, inoltre, ha approvato il nuovo sistema delle Licenze ed ha stabilito date e format per la nuova stagione sportiva: la data di avvio del campionato 2020/2021 al 22 agosto.

La Serie B, che da quest’anno sarà a 14 squadre per consentire ad ogni girone di C di promuovere una squadra, inizierà il prossimo 13 settembre con due promozioni in A e quattro retrocessioni in C. Si allarga anche la formula della Coppa Italia con 26 partecipanti totali. Per la Supercoppa si è preferito, tenuto conto della sospensione definitiva del campionato, di varare una formula a 4 con le prime classificate del 2019-20. Per il campionato Primavera ci saranno invece novità a partire dal 2021/22 con l’istituzione di due livelli di competizione: Primavera 1 e Primavera 2 con promozioni e retrocessioni tra i due tornei.

Anche il calcio italiano assegna uno scudetto a tavolino. Non si tratta però di quello maschile, come successo in Francia con il Psg, bensì di quello relativo al campionato femminile, che non è ripreso dopo l’interruzione decisa lo scorso 11 marzo.

Epopea bianconera

Votata, infine, sempre all’unanimità, l’assegnazione alla Juventus Women dello scudetto relativo alla stagione 2019-2020: le ragazze di Rita Guarino dopo 16 giornate, quindi con ancora sei turni da giocare, avevano nove punti di vantaggio sulle inseguitrici Fiorentina e Milan, che dovevano ancora recuperare lo scontro diretto.

Per la Juventus si tratta del terzo scudetto consecutivo dopo quelli conquistati nel 2018 e nel 2019.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy