Shilton non dimentica: “La mano de Dios? Non perdonerò mai Maradona…”

Il portiere subì la famigerata rete dell’argentino

di Redazione ITASportPress

Sono passati oltre trent’anni, ma la rete di Diego Armando Maradona passata alla storia per la Mano de Dios, nel 2-1 dell’Albiceleste alla Nazionale inglese ai Mondiali in Messico del 1986, resta ancora indelebile nella mente dei tanti appassionati. Ancor di più nella testa e nei ricordi di chi, quel gol, lo ha subito. Il portiere dell’Inghilterra Peter Shilton ha raccontato al Guardian quei momenti e l’attuale stato d’animo nei confronti del 10 argentino.

NIENTE PERDONO – “Maradona non lo rispetto e non lo perdono”, ha detto l’ex portiere. “Come potrei? Le sue scusa avrebbero alleviato il dolore di tutta la squadra, non è un fatto personale. Siamo rimasti vittime del suo inganno”. E ancora ricorda esattamente quegli attimi: “La mia mano era più vicina al pallone di quanto lo fosse la testa di Diego. Ecco perché l’ha toccata con la mano! Ho sempre sentito dire: ‘ti è saltato in testa’. E invece no, assolutamente no! Ha semplicemente ingannato tutti. E poi dal modo con cui ha successivamente ammesso cosa ha fatto. Beh. La mano di Dio! Nessuna scusa, nessun rimorso. La gente adesso si lamenta della VAR, ma credo che a noi sarebbe servita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy