Siena, la presidentessa Durio: “Regole non rispettate, ci aspettiamo chiarezza”

Parole dure dalla società toscana alla vigilia del pronunciamento del Tar

di Redazione ITASportPress

Il caos senza fine che sta flagellando il campionato di Serie B 2018-2019 e che sta falsando quello di Serie C, dove le cinque squadre in attesa del ripescaggio (Catania, Novara, Pro Vercelli, Siena e Ternana) non sono ancora scese in campo (l’Entella ha invece giocato la prima giornata), sta per vivere una giornata cruciale. Il verdetto che emetterà il Tar del Lazio nella giornata di mercoledì 26 settembre orienterà la “battaglia” delle cinque società e dovrebbe chiarire in via definitiva quantomeno il format del torneo cadetto, in attesa di capire quali squadre vi parteciperanno.

I club sono ovviamente in attesa febbrile. Così, dopo i passi ufficiali mossi da Catania, Entella e Ternana, si muove anche il Siena, attraverso le dure parole della presidentessa Anna Durio in un’intervista concessa a Tuttoc.com:

“Ci aspettiamo chiarezza. Molto semplicemente. Affrontiamo questo percorso passo dopo passo, ora pensiamo al TAR – l’analisi del numero uno del club bianconero – Siamo arrivati a questo punto perché le regole non sono state rispettate ma interpretate a proprio piacimento, ecco perché voglio sperare che la parola ‘fine’ di questa vicenda sia all’insegna del rispetto delle regole. È chiaro che questo lungo periodo di attesa è stato mentalmente faticoso per tutti, quindi anche per la squadra. Sono obiettivamente convinta che noi, come le altre squadre nella nostra situazione, saremo penalizzati, ma non dovrà diventare un nostro alibi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy