Sondrio, club non si iscrive alla Serie D e abdica dopo 88 anni

La formazione del capoluogo è un patrimonio dell’intero calcio valtellinese

di Redazione ITASportPress

Il Sondrio Calcio non esiste più. Il club biancoazzurro ha comunicato alla LND di non partecipare al campionato di serie D 2020-2021, una resa eclatante per un sodalizio che ha 88 anni di storia. In mattinata, infatti è arrivata la rinuncia ufficiale da parte della società lombarda che sancisce la fine del calcio in Valtellina. Amareggiato Omar Nordi, l’allenatore artefice della salvezza del Sondrio sia l’anno scorso che due anni fa, che negli scorsi giorni ha contattato alcuni giocatori chiedendo loro la disponibilità a far parte della rosa della prossima stagione. Tutto però inutile per la fine del club sondriese, con il presidente Oriano Mostacchi che ha alzato bandiera bianca. Una rinuncia che fa scattare un altro ripescaggio: il Dipartimento Interregionale ha reso noto che sarà il Vado seguendo l’ordine della graduatoria dei ripescaggi (liguri secondi nella classifica dopo la Sammaurese già ripescata), a prendere posto del Sondrio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy