Spadafora categorico: “Escludo ritorno tifosi negli stadi a gennaio”

Parla il Ministro dello Sport

di Redazione ITASportPress
Spadafora

“Confido che entro fine gennaio tutta l’attività sportiva possa riprendere, ovviamente con tutte le limitazioni per la sicurezza”, lo ha affermato il Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport Vincenzo Spadafora ai microfoni di Rai 3 nel corso della trasmissione Agorà. “Stiamo lavorando costantemente col Cts. Noi a ottobre avevamo predisposto un protocollo di sicurezza molto rigido e devo dire che molte palestre avevano fatto investimenti. Credo che la riapertura a fine gennaio sia un obiettivo raggiungibile, ma dobbiamo vedere i dati epidemiologici della prima settimana di gennaio. Confido comunque che palestre, centri danza, piscine potranno essere riaperte”.

E in riferimento al calcio italiano e la possibilità di rivedere i tifosi sugli spalti: “Io escludo che a gennaio ci possa essere questa possibilità per gli stadi. Il motivo è semplice: chiaramente ognuno spera di riprendere, noi come governo dobbiamo avere una scala di priorità. Ed e su quelle priorità che dobbiamo concentrarci. Non si tratta di un problema realtivo a ventimila spettatori su sessantamila posti all’Olimpico, ma si tratta di numeri che implicano controlli, trasporti, gestire una macchina che non è prioritaria rispetto alla scuola o il sistema industriale”.

spadafora
Spadafora (Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy