Svolta Germania: no alle partite in paesi dove non c’è parità uomo-donna

Svolta Germania: no alle partite in paesi dove non c’è parità uomo-donna

Annuncio epocale dato dal presidente federale Keller

di Redazione ITASportPress

In un’epoca in cui anche il calcio è entrato a far parte del dibattito sul rispetto dei diritti umani e delle pari opportunità, un messaggio importante arriva dalla Germania.

La Nazionale maggiore, infatti, non giocherà più in quei posti che non danno la giusta importanza alle donne.

L’annuncio è arrivato dal presidente della DFB, Fritz Keller, intervistato da ‘Die Welt’.

“Non dobbiamo fingere che sviluppi politici globali e sfide sociali non esistano – ha detto Keller – Serve prendere parte al discorso col calcio tedesco e farsi alcune domande complesse: quali valori sono infrangibili per noi? I diritti delle donne ad esempio, motivo della mia presentazione del progetto in base a cui le nostre squadre nazionali non giocheranno nei Paesi che non consentono alle donne di entrare allo stadio o in altre strutture sportive. Questa proposta è stata adottata in maniera unanime dalla presidenza del DFB”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy