Tacchinardi e il consiglio ai giovani della Juventus: “Non sentitevi arrivati. I ‘vecchi’ vi rispettano se…”

L’ex centrocampista sulla possibilità di vedere il classe 2001 Fagioli scendere in campo contro il Crotone

di Redazione ITASportPress
Tacchinardi

Contro il Crotone, nel Monday Night di Serie A, tra la Juventus e i calabresi potrebbe essere arrivato il momento di Nicolò Fagioli. Il classe 2001 potrebbe avere la sua occasione, forse, addirittura dal primo minuto. A parlare della mentalità che tutti i giovani della Vecchia Signora dovrebbero avere è l’ex centrocampista bianconero Alessio Tacchinardi ai taccuini di Tuttosport: “In una situazione come quella della Juve attuale, Lippi mi avrebbe fatto esordire comunque perché sapeva che ero un giovane di personalità. A me sembra che anche Fagioli lo sia, ma quello lo può capire soltanto Pirlo in allenamento: lo vedi subito se un ragazzo è comodo o si logora quando si alza l’asticella”. E ancora: “Un giovane, alla Juve, non deve sentirsi arrivato, ma deve essere ambizioso: i “vecchi” ti rispettano se hai gli attributi“.

Juventus Fagioli (getty images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy