Tavecchio attacca Ventura: “Solo io mi sono dimesso!”

Tavecchio attacca Ventura: “Solo io mi sono dimesso!”

L’ex presidente della Figc è tornato sul post Italia-Svezia: “Me ne sono andato per amore. Porto la Nazionale nel cuore”

di Redazione ITASportPress

Carlo Tavecchio è tornato sul luogo del “delitto”. L’ex presidente della Figc ha parlato a margine del premio Campanati allo Stadio Giuseppe Meazza, dove un anno fa sfumò il sogno Mondiale dopo lo 0-0 nel playoff di ritorno tra gli azzurri e la Svezia: “Torno qui sereno, sono qui per incoraggiare l’Italia perché dobbiamo vincere, il mio apporto non mancherà mai – precisa Tavecchio -. Mi sono dimesso per amore della Nazionale, che porto sempre nel cuore. Non si è dimesso nessuno, qualcuno però si sarebbe dovuto prendere le sue responsabilità”. Un messaggio chiaro all’ex c.t. Ventura, un anno dopo fresco di dimissioni dal Chievo dopo appena quattro partite di campionato.

QUALCHE SASSOLINO Tavecchio ne ha approfittato per ribadire i risultati ottenuti dalla sua gestione, nonostante il flop Mondiale: “Abbiamo quattro squadre in Champions grazie ai miei rapporti con Ceferin ed è stato un riconoscimento all’atteggiamento dell’Italia in un momento non facile – spiega l’ex presidente federale -. Così come l’apprezzamento della Fifa sull’introduzione della Var, sulle finali dell’Europeo Under 21 in Italia e sulle iniziative per promuovere il calcio femminile che io avevo proposto quattro anni fa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy