Tavecchio avverte: “Un nuovo stop sarebbe l’apocalisse per il sistema calcio”

Le parole dell’ex presidente federale

di Redazione ITASportPress
Tavecchio

Continuano ad aumentare i casi di positività al Coronavirus in Italia e nemmeno il calcio riesce a sottrarsi al trend. Anche oggi sono state riscontrate nuove mancate negatività al Covid-19. Insomma, il regolare svolgimento dei campionati è fortemente a rischio qualora la situazione dovesse peggiorare nei prossimi giorni.

CATASTROFE

Su questo tema delicato è intervenuto l’ex presidente federale Carlo Tavecchio ai microfoni di Radio Kiss Kiss: “Manco da 3-4 giorni e non ho seguito gli ultimi sviluppi. Ma c’è un protocollo approvato da tutte le autorità e vale per diverse situazioni. A me risulta che c’era un ulteriore accordo fatto tra le società, secondo cui anche se si riducono parecchio le rose come numero la partita va giocata. Le autorità locali devono uniformarsi o quantomeno concertare il comportamento rispetto all’autorità centrale che appartiene allo Stato. Se si sospendessero di nuovo i campionati di calcio in Italia sarebbe peggio dell’apocalisse per il sistema”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy