Thuram racconta: “Ecco l’avversario che mi ha fatto più soffrire: se lo guardo mi spavento…”

Thuram racconta: “Ecco l’avversario che mi ha fatto più soffrire: se lo guardo mi spavento…”

Il curioso retroscena svelato dall’ex difensore, ospite di una scuola a Parma per combattere il razzismo

di Redazione ITASportPress

In prima linea nella lotta al razzismo, Lilian Thuram è tornato in Italia e per la precisione a Parma, la città da cui spiccò il volo verso il grande calcio tra il 1996 e il 2001.

Il difensore campione del mondo 1998 con la Francia ha incontrato gli studenti dell’istituto IPSIA “Primo Levi” per sensibilizzarli sul tema del razzismo, rispondendo però anche a tante altre domande.

Non originalissima quella sull’avversario che più lo ha fatto soffrire in carriera, ma la risposta dell’ex juventino è stata a dir poco sorprendente: “Sicuramente Ronaldo, però il giocatore che mi ha dato più fastidio è stato Munitis”.

Il riferimento è all’attaccante che ha militato nel Racing Santander, di cui è oggi l’allenatore, e nella nazionale spagnola a cavallo del nuovo millennio e che ha davvero segnato la carriera di Thuram…: “Ho una sua foto in ufficio che mi ricorda di rimanere umile perché quando lo guardo mi spavento – ha aggiunto il francese – In un Francia-Spagna dell’Europeo del 2000 mi ha traumatizzato. Se mi urlano Munitis io mi spavento…”.

La partita in questione fu il quarto di finale di quell’Europeo, poi vinto dalla Francia ai danni dell’Italia, forse la miglior partita con la Spagna di Munitis, che si procurò un rigore allo scadere fallito poi da Raul.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy