Tommasi: “I morti il vero dramma, non la mancata assegnazione di titoli”

Tommasi: “I morti il vero dramma, non la mancata assegnazione di titoli”

Il presidente dell’AIC ha parlato a Chi

di Redazione ITASportPress

Il futuro del campionato di Serie A rimane ancora in bilico. Mentre i club hanno dato il proprio benestare alla conclusione del torneo, attualmente sospeso a causa dell’emergenza Coronavirus, la Lega è ancora in attesa dell’ok del governo per riprendere allenamenti e partite. Sull’argomento, al settimanale Chi, è intervenuto il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi.

RIPRESA – “Se non si dovesse riprendere, non sarebbe un dramma non assegnare i titoli: il dramma sono i morti e i malati. I titoli si assegnano solamente se ci sono le giuste condizioni. Io, come presidente dell’AIC, sono stato tra i primi a dire di chiudere tutto e di affidarsi alla scienza. Adesso la previsione ottimistica è quella di tornare in campo senza pubblico. I tempi sono incerti ma lunghi: andrà garantita la sicurezza di tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy