Troppi morti in Egitto per il Covid e la mancanza di attrezzatura: arriva maxi donazione di Salah per acquistarla

Il gesto del campione del Liverpool

di Redazione ITASportPress
Salah

L’attaccante del Liverpool e dell’Egitto Mohamed Salah si è reso protagonista di un bel gesto nei confronti del proprio Paese e dei suoi connazionali in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus. Come riporta il Mirror, il calciatore Reds ha acquistato attrezzature per l’spedale di Basyoun nella sua città natale di Nagrig.

Il 28enne ha fornito all’ospedale bombole di ossigeno, necessarie per i ventilatori, e altra attrezzatura che era mancante con una maxi donazione. Dopo aver appreso del numero di morti sempre crescente a causa della pandemia per via della mancanza di diversa strumentazione nei vari ospedali pubblici, Salah è intervenuto attraverso la Nagrig Charity Association (NCA) che lui stesso ha creato nel 2017.

L’attaccante non è nuovo ad aiuti di questo tipo. Già in precedenza era riuscito a stanziare i fondi per una stazione di ambulanze, una scuola per ragazze, la costruzione di strutture sportive e di cura. “Salah e la sua famiglia hanno donato fondi per bombole di ossigeno all’ospedale centrale di Basyoun per aiutare i pazienti affetti da coronavirus a Nagrig”, ha detto a Cairo Talk il direttore della NCA. “Salah risolve molto spesso tanti problemi in Egitto con le sue donazioni”, ha concluso Hassan Bakr.

Salah
Salah Liverpool (getty images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy