van Gaal “pentito”: “Sbagliai a rifiutare il Belgio, ma volevo vendicarmi dello United…”

“Ho agito d’istinto, non razionalmente. Il modo in cui sono stato trattato dal Manchester United è stato terribile, sono stati meschini”

di Redazione ITASportPress
Van Gaal

“Sarebbe stato fantastico allenare il Belgio, ma ero così pieno di risentimento e sete di vendetta che me lo sono lasciato scappare. E’ stato stupido da parte mia”. Louis van Gaal confessa al ‘De Volkstrant’ di aver rifiutato, nell’estate 2016, la panchina della Nazionale belga, poi andata a Roberto Martinez. Il tecnico olandese era ancora scottato dall’esonero al Manchester United. “Non è stata una questione di soldi, ma di vendetta”, spiega ancora van Gaal, che in quel modo avrebbe continuato a percepire l’ingaggio dai Red Devils per l’ultimo anno di contratto. “Ho agito d’istinto, non razionalmente. Il modo in cui sono stato trattato dal Manchester United è stato terribile, sono stati meschini”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy