Venezia, Inzaghi ai saluti: “Ognuno per la sua strada. Futuro? Ho qualche richiesta…”

“Oggi ho incontrato il presidente e a volte bisogna chiudere in bellezza facendo anche scelte complicate”

di Redazione ITASportPress

La notizia era nell’aria da tempo, ma adesso è diventata praticamente ufficiale: Filippo Inzaghi, recentemente accostato al Bologna, a partire dalla prossima stagione non sarà più l’allenatore del Venezia, che ieri è stato eliminato dal Palermo nella semifinale dei playoff di Serie B.

Ad annunciarlo è lo stesso Super Pippo, che ha portato i veneti in cadetteria dopo aver vinto il campionato di Lega Pro nella stagione 2016/17, in conferenza stampa all’indomani della sconfitta del Barbera contro i rosanero:

“Ho scelto questo progetto ormai due stagioni fa, scendendo con umiltà in Lega Pro. In cinque minuti ho capito che avrei potuto lavorare nel modo che piace a me. Sono stati due anni fantastici, ognuno andrà per la propria strada, ma quello che abbiamo fatto assieme non lo cancellerà mai nessuno. Abbiamo fatto il massimo, arrivando ad ottenere risultati esaltanti. Futuro? Adesso penserò a cosa fare, ho ricevuto qualche richiesta, ma a tutti ho detto di aspettare il giorno dopo la fine dei playoff del Venezia. Non so se io andrò in Serie A, ma i miei giocatori l’avrebbero meritata. Ringrazio i tifosi, ci sono sempre stati vicino e ci hanno dato una grande mano. Oggi ho incontrato il presidente e a volte bisogna chiudere in bellezza facendo anche scelte complicate”.

Serie B, Palermo e Frosinone si sfideranno nella finale dei playoff

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy