Vialli: “Scudetto? Per la Juventus è dura. Darei Pallone d’Oro a Papu Gomez”

“Mi sarebbe piaciuto giocare in questa Atalanta”

di Redazione ITASportPress
vialli

Lunga e interessante intervista rilasciata da Gianluca Vialli ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. L’ex attaccante ha parlato di diversi temi d’attualità legati al mondo del calcio. Dalla lotta allo scudetto in questa particolare stagione, fino alle meraviglie dell’Atalanta trascinata dal capitano Papu Gomez.

Vialli: tra scudetto e Atalanta

Papu Gomez Atalanta (Getty Images)

Dopo aver parlato a livello personale della sua malattia e della Nazionale, Vialli si è concentrato sulla stagione di Serie A e la lotta al Tricolore: “Credo che quest’anno sia difficile per la Juventus. Ma questo al di là del cambiamento di allenatore. È quasi fisiologico, dopo nove anni, che gli altri abbiano trovato le contromisure e che tu possa sentirti un po’ appagato”. E ancora: “Non so chi lo vincerà, ma credo che quest’anno le altre, oltre ad essersi rafforzate, forse sentiranno meno di prima che il campionato è scontato lo vinca la Juve. Sarà più aperto”.

Oltre all’Inter potrebbero esserci ulteriori sorprese in questa Serie A, magari l’Atalanta: “Mi piace da morire come squadra e avrei voluto giocarci”, ha detto Vialli. “Ha uno stile di gioco che ti coinvolge, fai un sacco di gol, fatichi e ti diverti. I bergamaschi giocano con quello spirito che mi piace: avventuroso, coraggioso”.

E tra i calciatori trascinatori quesa squadra c’è indubbiamente Papu Gomez: “Il Papu è migliorato con gli anni, è diventato un giocatore totale. Fa qualità e quantità e ti cambia le partite, te le risolve, te le vince. Fantastico. Poi però ci sono Messi, Ronaldo, Neymar, Lewandowski e quindi dici, vabbè, il Pallone d’Oro a Gomez lo assegnerei, però non darlo a questi è difficile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy