Vieri: “Pirlo scelto come Guardiola. Juventus con Dzeko ai limiti della perfezione”

L’ex bomber sulla Vecchia Signora

di Redazione ITASportPress
Vieri

Interessante intervista rilasciata da Christian Vieri al Corriere della Sera. Tanti i temi affrontati dall’ex bomber anche della Nazionale. Non poteva mancare il campionato con particolare riferimento all’arrivo di Andrea Pirlo alla Juventus.

Vieri: “Pirlo come Guardiola. E l’attacco della Juventus…”

Vieri
Vieri (Getty Images)

“I bianconeri hanno una rosa devastante, con Chiellini al top si alza il livello dell’intero gruppo, non solo in fase difensiva”, ha esordito Vieri parlando della Juventus e del ritorno dopo l’infortunio della scorsa stagione di Chiellini. “La presenza di Giorgio in campo trascina gli altri. E poi c’è Cristiano Ronaldo: un marziano, immarcabile, indistruttibile”. E sul neo tecnico Pirlo: “Io non vedo il rischio. Se ti senti allenatore, devi farti trovare pronto in qualsiasi momento e a qualsiasi livello”.

E ancora: “È vero, fino ad ora non ha esperienza nemmeno coi ragazzini, ma da giocatore Andrea ha visto di tutto e ai massimi livelli. Ha un bagaglio di esperienza importantissimo, oltretutto conosce molto bene l’ambiente juventino. Andrea Agnelli lo ha scelto, un po’ come Laporta fece con Guardiola. Ora tocca a lui dimostrare. Sa che potrà disporre di una squadra fortissima e di un club strutturato per vincere, sempre. Eventualmente con Dzeko o un altro big, poi, là davanti saremmo ai limiti della perfezione”.

GEORGINA RODRIGUEZ FA IMPAZZIRE IL WEB

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy