Wijnaldum: “Razzismo? Tutti i giocatori dovrebbero abbandonare il campo, altrimenti non finirà mai”

Il centrocampista del Liverpool ha affrontato l’argomento alla CNN

di Redazione ITASportPress

Sono sempre più diffusi i casi di razzismo nel mondo del calcio. Un argomento sul quale, ai microfoni della CNN, si è espresso il centrocampista del Liverpool e della nazionale olandese Georginio Wijnaldum.

RAZZISMO – “Tutti i giocatori, quando un compagno di squadra o un avversario riceve insulti razzisti, dovrebbero fermarsi: se si continua a giocare non fermeremo mai il fenomeno. I calciatori dovrebbero essere maggiormente protetti: adesso vengono solamente usati a fini di intrattenimento. Con Balotelli non è stata la prima volta che si è verificato un episodio simile. Perché gli altri non lasciano il campo? Probabilmente perché non provano lo stesso dolore avvertito da colui che viene discriminato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy