Zola: “Punizioni? A Napoli ci giocavamo le cene con Maradona, pagavo sempre io…”

Zola: “Punizioni? A Napoli ci giocavamo le cene con Maradona, pagavo sempre io…”

L’ex attaccante sardo ha parlato ai taccuini del TuttoSport

di Redazione ITASportPress
Zola

Le punizioni secondo Gianfranco Zola; l’ex attaccante sardo ha parlato del calcio da fermo in un’intervista a TuttoSport: “Da calciatore durante gli allenamenti sfidavo Maradona e Alemao a Napoli, mentre a Parma me la vedevo contro Asprilla. Ci giocavamo sempre delle cene: con Maradona pagavo io, mentre da Asprilla ne ho riscosse parecchie (ride, ndr). Ricordo che quando sbagliavo il venerdì in allenamento, poi la domenica segnavo. Era diventata una cabala. Chi mi ha lasciato a bocca aperta è Peralta, l’uruguaiano. A Cagliari non giocò praticamente mai, però in allenamento ti lasciava di sasso: calciava di destro e sinistro, sempre all’incrocio. Sfidare Dybala? Si potrebbe fare Paulo e Maradona contro me e Pirlo. Spettacolo!”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy