Atalanta, Gosens: “Avevo l’accordo con lo Schalke ma poi a malincuore è fallito. Ecco il motivo”

Lo ha rivelato il terzino della Dea questa mattina

di Redazione ITASportPress
Gosens

E’ uno dei perni dell’Atalanta Robin Gosens che la società nerazzurra vorrebbe tenersi a lungo. Tuttavia, il suo grande desiderio è il trasferimento in Bundesliga per giocare con la sua squadra del cuore. E il calciatore tedesco lo ha svelato nella sua biografia come riporta oggi Sport1.de.

LO SCHALKE – Il passaggio allo Schalke voluto da Robin Gosens è fallito quando sembrava tutto fatto. “Ero già d’accordo con lo Schalke per la stagione 2019/20 -ha rivelato Gosens al  Bild am Sonntag svelando alcuni capitoli del suo libro – . La richiesta dello Schalke è arrivata durante la festa per la qualificazione alla Champions League con l’Atalanta: “Celebravo il più grande successo nella storia del club nerazzurro e quando siamo tornati a casa ad un certo punto sul display del mio smartphone è apparso un messaggio: “Ciao Robin, saresti interessato all’argomento S04? David Wagner (ex allenatore dei Blues ndr.) parlerà con il tuo agente lunedì. Buone celebrazioni stasera! Buona fortuna, Michael Reschke (ex ds Schalke)”. “Sapevo esattamente quello che volevo. Trasferirmi allo Schalke non solo avrebbe realizzato il mio sogno della Bundesliga, ma anche di giocare nel mio club del cuore e, soprattutto, poter tornare a vivere in Germania ” rivela Gosens.

Il terzino dell’Atalanta andò in in vacanza aspettando impazientemente le novità dal suo agente che si fece vivo mentre stava in aeroporto: “‘Ho la soluzione migliore per te”, descrive Gosens al Bild am Sonntag. “Ero incredibilmente felice. Le condizioni erano perfette. Purtroppo però poi non cambiò assolutamente nulla”. Lo Schalke e Gosens avevano un accordo ma non con l’Atalanta che non voleva cedere il suo perno difensivo. La trattativa è fallita: “L’Atalanta non ha voluto lasciarmi andare per nessun motivo” ha concluso Gosens.

Al Kicker il terzino della Dea recentemente ha detto: “Giocare in Bundesliga è il sogno di una vita e spero di poterlo realizzare un giorno. L’Atalanta può esercitare una clausola per prolungare il mio contratto in scadenza nel 2022 per un’altra stagione. Segnare tanto fa bene a a me e alla mia carriera. E poi prima in pochi conoscevano l’Atalanta, oggi ci esaltano per il grande calcio che mostriamo”.

Gosens
Gosens, getty images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy