Colantuono: “Gomez al Siviglia? Un peccato che le squadre italiane se lo siano fatto sfuggire”

Stefano Colantuono a “Il Sogno Nel Cuore” su Radio 1 Station: “Bisogna riportare serenità a Napoli, altrimenti sarà difficile raggiungere gli obiettivi. De Laurentiis avrebbe dovuto posticipare a fine campionato le sue riflessioni”

di Redazione ITASportPress
Papu Gomez

“L’Atalanta, dopo la sconfitta nell’ultima di campionato, la vedo molto bene. Sarà sicuramente una partita molto interessante. Il Napoli, nonostante le ultime discussioni su Gattuso, è in fase di ripresa – queste le parole di Stefano Colantuono, ex allenatore, fra le tante, dell’Atalanta, ai microfoni de “Il Sogno Nel Cuore”, su 1 Station Radio -. Ho letto le dichiarazioni di De Laurentiis, fatte per smorzare i toni, però qualcosa sarà successo, altrimenti Gattuso non avrebbe sbottato in conferenza. Sicuramente c’è stato qualche incidente di percorso, con alcune sconfitte che andavano contestualizzate. Ma il Napoli ha subito tanti infortuni, ed è comunque ancora in corsa in tutte le competizioni. Da esterno, credo che su Gattuso siano piovute critiche un po’ forzare ed esasperate”.

Napoli-Atalanta
Napoli-Atalanta (getty images)

OBIETTIVI – “Se l’obiettivo è vincere lo Scudetto è palesemente in ritardo, ma non credo che fosse questo il vero obiettivo. Sicuramente si punta ad un piazzamento in zona Champions, quindi sono in piena corsa. Il Napoli potenzialmente potrebbe avere 40 punti e si piazzerebbe al 3 posto al pari della Roma. La Juventus, quest’anno, è partita a rilento, dunque il campionato è molto aperto. Ci sono ancora tantissime partite da giocare, credo sia prematuro dare giudizi. Non credo, comunque, che le polemiche possano incidere sulle prestazioni dei calciatori, i quali hanno dimostrato di essere molto legati al mister, e quando c’è da giocare pensano solo al campo e non alle beghe societarie. Ha fatto bene De Laurentiis a smorzare i toni, forse oltre a Giuntoli avrebbe dovuto citare anche Gattuso. Pochi mesi fa sembrava esserci un rapporto idilliaco, si parlava di rinnovo di contratto, e poi improvvisamente si è creata una frizione tra i due. Non so se sia vero che De Laurentiis abbia contattato altri allenatori, ma se fosse vero è stata una mossa un po’ affrettata. Probabilmente sarebbe stato meglio arrivare a fine stagione.

STASERA – Credo che il copione sarà sempre il solito: entrambe le squadre saranno molto aggressive, con ritmi alti e attacchi alla profondità. Ambedue hanno calciatori con grandissime qualità e fanno del ritmo la loro arma migliore. Mi aspetto una partita divertente. Sia al Napoli che all’Atalanta ci sono diversi campioni che mi sarebbe piaciuto allenare: uno su tutti, Ilicic. Poi avrei preso il Papu Gomez. Fui io a portarlo in Italia dopo aver ceduto Bonaventura. Con Gasperini è diventato un tuttocampista. È un peccato che tutte le squadre Italiane se lo siano fatto sfuggire. Previsioni sul Napoli? Deve trovare continuità, questo è sicuro. Sta facendo un campionato positivo, non ho dubbi che arriverà tra le prime. Ma molto dipenderà anche dalla serenità che si respira nell’ambiente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy