ESCLUSIVA – MILAN, ecco perché l’affare Witsel è bloccato

di Redazione ITASportPress

Il Milan sta cercando da giorni di assicurarsi (dopo aver chiuso per Bertolacci) un centrocampista di livello internazionale per “riscattare” lo scacco rimediato dall’Inter nella trattativa per Kondogbia. Le attenzioni dei dirigenti rossoneri sono finite su Axel Witsel, centrocampista belga dello Zenit San Pietroburgo, giocatore vicino al fondo d’investimenti Doyen Sports, che fa da advisor di mercato del Milan. Sull’affare si è letto molto, anche che fosse già stato chiuso per una cifra di 30 milioni di euro: ovviamente, indiscrezioni subito smentite. Secondo quanto appreso da ITASportPress.it, infatti, il giocatore non vuole andare al Milan, nonostante il lauto contratto offerto dai rossoneri; il centrocampista belga vuole giocare la Champions League, e l’interesse della Juventus (che lo vede come primo sostituto in caso di partenza di Pogba, e magari di Vidal) ha messo in allerta il giocatore. Adriano Galliani, secondo le nostre fonti, sta facendo al giocatore una corte spietata, ed è pronto a recarsi in Russia al primo segno di apertura (ha anche l’autorizzazione dello Zenit); ma finché Witsel dirà di no, la trattativa non potrà nemmeno iniziare davvero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy