Hellas Verona, Ceccherini: “Amrabat mi ha parlato bene di questo club. A Firenze non giocavo perchè…”

Il difensore toscano si presenta da nuovo giocatore del Verona

di Redazione ITASportPress

Dopo settimane di trattative alla fine l’affare è andato in porto, Federico Ceccherini è diventato un nuovo calciatore dell’Hellas Verona. Oggi è andata in scena la conferenza stampa di presentazione del giocatore.

LE PAROLE DI CECCHERINI

Ceccherini, sito ufficiale Verona

“Potevo arrivare prima all’Hellas – ha svelato Ceccherini – già da due-tre settimane c’era l’accordo. Poi a Firenze c’è stato l’infortunio di Pezzella, e per questo motivo sono rimasto alla Fiorentina più del previsto. Perché ho scelto Verona? In verità l’avevo già scelta lo scorso gennaio, quando sono stato molto vicino a vestire la maglia gialloblu. Sia il Direttore Sportivo Tony D’Amico che mister Juric mi hanno cercato e fortemente voluto, ed eccomi qui – ha detto l’ex difensore di Livorno e Crotone. Durante la mia carriera ho sempre giocato a destra o a sinistra. L’anno scorso ho disputato qualche partita anche da centrale. Posso comunque giocare in tutte e tre le posizioni, ma preferisco centrale destro o sinistro. In difesa ci sarà tanto da lavorare come reparto: siamo quasi tutti ‘nuovi’ e proveniamo da squadre diverse. Il primo approccio col mister? E’ una persona schietta e diretta, come piace a me. Ho sempre cercato di circondarmi di persone che ti rispettano e ti dicono le cose in faccia. E lui è una di queste. Chi mi ha parlato bene di Verona? Amrabat, nei pochi giorni in cui siamo stati insieme in maglia viola: mi ha parlato benissimo della’ piazza’, dei tifosi e di Juric. Col mister si lavora molto duro, ma i miei nuovi compagni di squadra mi hanno garantito che poi ne apprezzerò i benefici, soprattutto nelle partite. A Firenze non giocavo titolare più per merito degli altri che per demeriti miei, ma in due stagioni ho comunque raccolto 38 presenze”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy