Milan, assalto a Vidal e Depay

Il mercato rossonero, però, mai come in questi giorni, è legato a doppio filo alle situazioni societarie. La qualificazione in Champions League renderebbe meno gravoso il compito per l’amministratore delegato, Marco Fassone e per il direttore sportivo, Massimiliano Mirabelli.

di Redazione ITASportPress

Il Milan, reduce dalla sconfitta contro la Juventus, è già a lavoro in vista del derby di Milano contro l’Inter (calcio d’inizio alle 18.30, mercoledì 4 aprile). In casa rossonera, malgrado i problemi societari si lavora alla prossima stagione. Sulla panchina ci sarà ancora Gennaro Gattuso, a meno di clamorosi ribaltoni. In rosa, invece, ci saranno degli aggiustamenti, ma nessuna rivoluzione come quella della scorsa sessione estiva di calciomercato.

In porta l’arrivo, a parametro zero, di Pepe Reina dal Napoli, è un modo per pararsi le spalle in caso di cessione di Gigio Donnarumma. Altri due nomi che interessano molto la dirigenza del club milanese sono Arturo Vidal e Memphis Depay. Il primo, ex compagno per 4 anni di Leonardo Bonucci alla Juventus, attualmente gioca nel Bayern Monaco ed è la mezzala che potrebbe garantire qualità e inserimenti in fase offensiva. Il suo ruolo da interno non è più quella di una volta e adesso a Vidal piace di più aggredire lo spazio.

Un altro profilo, così come riferisce TuttoSport, sarebe quello di Memphis Depay. L’olandese, che in Francia è tornato ad essere quell’esterno offensivo letale che era sbocciato al PSV Eindhoven, piace e non poco a Mirabelli anche se il costo del cartellino – ad oggi – sembra esser schizzato alle stelle. Poi c’è anche l’acquisto, sempre a parametro zero, del terzino sinistro, ex Napoli, ora alla Sampdoria, Ivan Strinic, che a luglio diventerà un giocatore del Milan.

Il mercato rossonero, però, mai come in questi giorni, è legato a doppio filo alle situazioni societarie. La qualificazione in Champions League renderebbe meno gravoso il compito per l’amministratore delegato, Marco Fassone e per il direttore sportivo, Massimiliano Mirabelli.

Juve-Milan: Bonucci, il gol dell’ex e l’esultanza allo Stadium

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy