Milan, ecco cosa manca per l’arrivo di Higuain

Milan, ecco cosa manca per l’arrivo di Higuain

Trattativa in corso a Milano per il passaggio del Pipita dalla Juventus al Milan

di Redazione ITASportPress

Accelerata per il passaggio di Higuain dalla Juventus al Milan. Questa sera il fratello agente del Pipita ha incontrato il d.t. rossonero Leonardo a Milano. L’ostacolo è l’ingaggio del centravanti: 7,5 più bonus alla Juventus, con ancora tre anni di contratto. Il Milan spalmerebbe così in parte la cifra dello stipendio. Se Gonzalo dice sì, l’affare è praticamente chiuso. Anche se l’argentino resta dubbioso sulla formula del prestito riporta Gazzetta.it. Nel pomeriggio il fratello Nicholas ha incontrato anche la dirigenza della Juve: nel faccia a faccia, i bianconeri avrebbero confermato alla famiglia Higuain che non fa più parte del progetto tecnico di Allegri. E così l’operazione col Milan ha preso una decisa accelerata. Caldara al Milan per Bonucci alla Juve, più il trasferimento di Higuain a Milano in prestito (18 milioni) con diritto di riscatto (36 milioni). Un diritto che però potrebbe diventare obbligo al soddisfacimento di alcune clausole. Il Milan è sotto osservazione dalla Uefa per il Fair play e per questo ha architettato l’operazione con questa formula: i prestiti con obbligo sono infatti considerati acquisti definitivi in ottica FPF, mentre con il diritto, a bilancio nel primo anno ci finisce solo la cifra iniziale del prestito. Leonardo farà leva su questa spiegazione per convincere Higuain che sarà al centro del progetto rossonero, rinvigorito dal cambio di proprietà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy