Neymar, il padre rivela: “Non andrà al Real Madrid. La polemica con Cavani sul rigore? La verità è…”

Neymar, il padre rivela: “Non andrà al Real Madrid. La polemica con Cavani sul rigore? La verità è…”

“Via dal Barcellona perché all’ombra di Messi? No, ma ha l’ambizione di diventare il migliore”

di Redazione ITASportPress
Neymar

Si è tanto parlato nell’ultimo anno, di uno dei giocatori più importanti del panorama calcistico mondiale, il brasiliano del Paris Saint-Germian Neymar. Il suo passaggio in Francia, la cifra record pagata dal club parigino al Barcellona, ma anche la voglia dello stesso attaccante di diventare il numero uno e di vincere qualcosa di importante senza “l’aiuto” di Messi. Non solo. Il mercato, soprattutto nell’ultima annata, lo ha visto sempre al centro di rumors che lo accostavano costantemente ai blaugrana per quello che sarebbe un clamoroso ritorno.

A parlare di questo, ma anche dell’esperienza francese e di tanti piccoli segreti del brasilinao, ci ha pensato suo padre, Neymar da Silva Santos. Ospite della televisione brasiliana, durante il programma Grande Circulo, l’uomo ha affrontato diversi temi legati a suo figlio.

IL MIGLIORE – “Andato via dal Barcellona per non essere all’ombra di Messi e diventare il numero 1? Non ho mai chiesto a mio figlio di esserlo, e non credo che lui se lo sia imposto. Ma per giocare nei migliori campionati, essere nei grandi club, sono sicuro che serva ambizione giusta. Sia che tu voglia essere il numero uno o no. Magari lui vuole diventarlo. Essere il migliore dipenderà da lui, ma non solo. Dipenderà dal suo lavoro e da quello della sua squadra. Nessuno è stato scelto come migliore al mondo individualmente. Era necessario che il collettivo facesse il suo”. “Il passaggio al Psg? Non è andato via dal Barcellona perché era all’ombra di Messi. C’era un Paese che lo voleva, una squadra che puntava forte su di lui anche a livello di pubblicità per far crescere il calcio nel Paese e la Ligue 1 stessa. Non è stato solo per Neymar”.

PSG E CAVANI – Uno dei momenti più cupi dell’era Neymar al Psg è stata la polemica con Cavani per il famoso calcio di rigore. Neymar Senior ha spiegato: “Il rigore era di Neymar. C’era stata una discussione prima in cui l’allenatore non ha preso posizione su questo. Ci sono stati tanti rigori prima di quello e Cavani non si era mai offerto di tirarlo. Sul momento del rigore Neymar si è arrabbiato ma è tutto finito lì. Quella discussione di Neymar e Cavani non esisteva, c’era stata solo all’interno del campo. Cavani aveva 50 partite ancora per essere il capocannoniere”.

MERCATO E FISCO – Sul tema mercato e sul possibile passaggio al Real Madrid, altro club a cui Neymar è stato spesso accostato: “No, non andrà al Real Madrid”. “Problemi col fisco in Spagna? Siamo sereni, c’è un’inchiesta aperta ma non ci saranno problemi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy