Roma, è fatta per Nainggolan al Guangzhou? Accordo con Cannavaro, ma la “luxury tax”…

50 milioni di euro al club giallorosso, 12 all’anno al centrocampista belga: l’intoppo, però, è dietro l’angolo

di Redazione ITASportPress

La Roma rischia di salutare uno dei suoi totem: Radja Nainggolan. Il centrocampista belga, al centro di diverse polemiche dopo il video pubblicato su Instagram a base di fumo, alcol e bestemmie per capodanno, ha avuto un contatto telefonico con Fabio Cannavaro, allenatore del Guangzhou Evergrande, dove è stato raggiunto anche un accordo economico: 12 milioni di euro di ingaggio, 50 milioni di euro al club giallorosso. Tuttavia, sono stati fatti i conti senza l’oste: in Cina, infatti, esiste la “luxury tax”, che di fatto raddoppia per i club il costo di un qualsiasi affare sopra i 6 milioni di euro. In soldoni: se il Guanghzou pagasse 50 milioni alla Roma, ne dovrebbe altri 44 (ovvero i 50 meno i 6 milioni della franchigia) alla Federcalcio cinese. Ecco perché si starebbe studiando un affare in prestito con obbligo di riscatto pur di far arrivare in Asia l’ex Piacenza e Cagliari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy