SASSUOLO, il punto sul mercato

di Redazione ITASportPress

Dopo la salvezza raggiunta alla penultima giornata, nello scorso campionato, quest’anno il Sassuolo del presidente Giorgio Squinzi è riuscito a stabilirsi in Serie A, centrando un 12° posto e una salvezza più che tranquilla. La squadra di Di Francesco mostra un bel calcio grazie a un attacco che meriterebbe ben altri palcoscenici, con Zaza e Berardi che hanno messo a segno ben 26 gol, 11 per il primo, 15 per il secondo. La strategia è sempre la stessa: puntare su giovani di belle speranze che hanno fame di mettersi in luce, circondandoli di giocatori di esperienza. In questo contesto si calano i rinnovi appena annunciati del capitano Magnanelli e del secondo portiere Pomini, elementi che hanno sposato la causa nero verde, sin dai primi anni 2000. Il riscatto di Berardi, con diritto di recompra per la Juventus, dimostra anche la volontà di non svendere subito i migliori giocatori. In tema “giovani”, a giorni, verrà ingaggiato Palmieri, ex responsabile del settore giovanile del Parma che andrà a ricoprire lo stesso ruolo al Sassuolo.

Sul fronte cessioni si registra l’accordo, ormai raggiunto col Napoli, per la cessione di Vrsaljko. L’accordo c’è ma il Sassuolo vorrebbe inserire nell’affare anche Duvan Zapata, proprio per migliorare l’attacco che rimarrà orfano di Zaza. Attacco che non vedrà nemmeno il ritorno di Pavoletti che, dopo l’ottima seconda parte di stagione in rosso blu, è stato riscattato dal Genoa di Preziosi. Alcune voci vorrebbero il Sassuolo alla ricerca di Graziano Pellè ma difficilmente il centravanti italiano lascerà l’Inghilterra. Si registra, invece, un forte interessamento per Bernardeschi, giocatore che quest’anno è stato fermato da un infortunio e che in Emilia potrebbe trovare l’ambiente giusto per esplodere definitivamente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy