Sorrentino, il padre: “Sarebbe bello se chiudesse la carriera a Napoli”

Sorrentino, il padre: “Sarebbe bello se chiudesse la carriera a Napoli”

“Non so se c’è o meno trattativa, però mi farebbe piacere”

di Redazione ITASportPress

Risolvere la questione legata ai portieri è una delle priorità del mercato in casa Napoli. Sfumato l’affare Leno che è passato all’Arsenal, gli azzurri si sono fiondati su Alex Meret, anche se vi sono diverse perplessità sull’età. Affidare la porta della squadra azzurra ad un portiere così giovane e alla prima esperienza in una big può essere un rischio, ed è proprio per questo che l’ultima idea del club partenopeo è affiancare a Meret un estremo difensore esperto come Stefano Sorrentino. Il padre del giocatore del Chievo, Roberto, ha parlato di questa possibilità ai microfoni di CalcioNapoli24.

IPOTESI – “Stefano al Napoli? Al momento non so nulla. Sono sincero, sono rientrato da poche ore dall’estero e non ho avuto modo di sentire mio figlio che dovrebbe essere in vacanza ancora. La scorsa settimana si parlava di Roma, ma anche Inter e Milan con Gattuso che lo conosce bene, ma, ripeto, al momento non posso aggiungere altro. Stefano è nato a Cava de’ Tirreni, quando giocavo a  Napoli. Il Napoli è una grossa realtà, anche se non ha vinto lo scudetto in questa stagione. A chi non farebbe piacere eventualmente, visto anche che è a fine carriera. Non so se c’è o meno trattativa, però mi farebbe piacere. Io ho iniziato in azzurro e lui potrebbe finire la carriera: sarebbe bello, i casi della vita”.

MERET – “Da uomo di calcio, posso dire che Meret è un grande portiere, così come lo è mio figlio. C’è differenza di età, ma le società devono cautelarsi. Anche io, per le mie squadre, preferisco due portieri di età differente. Poi andare avanti nelle competizioni potrebbe dare spazio a tutti, anche se parliamo al momento di ipotesi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy