Touré, l’agente: “Pronto a firmare per un ingaggio simbolico di una sterlina”

Touré, l’agente: “Pronto a firmare per un ingaggio simbolico di una sterlina”

Dimitri Seluk all’attacco di Guardiola: “E chissà che, fra due-tre anni, quando Guardiola non avrà ancora vinto la Champions e sarà cacciato, che Yaya non torni a Manchester”

di Redazione ITASportPress

Già in passato era noto che i rapporti tra Yaya Touré e Pep Guardiola fossero tutt’altro che idilliaci, ma adesso con l’addio dell’ivoriano al Manchester City, quest’ultimo, insieme al suo procuratore Seluk, ha attaccato “frontalmente” il tecnico spagnolo. Prima è stato l’ex Barcellona a usare parole al veleno per l’allenatore dei Citizens: “Voglio essere colui che distruggerà il mito di Guardiola. Ho cercato di capirlo, ho persino parlato in privato con i nostri preparatori. Josep era crudele con me. Davvero si può pensare che si sia comportato così anche con Andres Iniesta al Barcellona? Mi sono chiesto se fosse dovuto al colore della mia pelle… So di non essere l’unico ad essermi posto questa domanda. Ad esempio qualche giocatore del Barcellona si è chiesto lo stesso. Forse noi africani non siamo trattati da alcuni allo stesso modo degli altri”.

FUTURO – Chiusa l’avventura al City, Touré vuole restare in Premier League e parlo è pronto a giocare quasi gratis. Dimitri Seluk, procuratore dell’ivoriano, in un’intervista concessa in Russia e ripresa dai media inglesi, ha dichiarato: “In un momento in cui in Inghilterra si spendono cifre enormi per comprare giocatori, Yaya è disposto a firmare per uno dei sei top club della Premier per un ingaggio simbolico di una sterlina a settimana più bonus legati a certi obiettivi. Yaya ha molte offerte da vari Paesi, pronti a dargli tanti soldi. Ma non è il denaro che ci interessa. Abbiamo deciso di dedicare la prossima stagione a Guardiola e dimostreremo ai tifosi del City che Yaya non ha ancora chiuso col calcio, ha tanta energia e vuole giocare ancora in Inghilterra. E chissà che, fra due-tre anni, quando Guardiola non avrà ancora vinto la Champions e sarà cacciato, che Yaya non torni a Manchester. Può giocare ai massimi livelli per altri 2-3 anni. Ha sempre giocato col 42 e continuerà a farlo perchè quella è l’età a cui si ritirerà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy