Uefa, sentenza Buffon slitta così come il passaggio al Psg. Ma c’è una data spartiacque

Ecco cosa rischia il numero uno (ex) bianconero

di Redazione ITASportPress
Buffon Juventus

Nessuna sentenza Uefa per Gigi Buffon ieri dopo i fatti del Bernabeu quando il portiere della Juve venne espulso dall’arbitro Oliver rilasciando poi in sala stampa dichiarazioni al vetriolo contro il fischietto inglese. Come riporta Gazzetta dello Sport, la sanzione che comminerà la Uefa terrà conto anche della carriera del n°1 (ex) bianconero, del fatto che non sia mai stato espulso in Europa, ma la squalifica andrà certamente dalla giornata assicurata dall’espulsione in su, tenendo conto dell’articolo 15 (il rosso diretto per proteste) che prevede una pena da due a 4 giornate. In più, appunto, le frasi del dopo-gara. Per quanto riguarda il futuro di Buffon il giorno del matrimonio col Psg potrebbe essere il 9 giugno. Motivo dovuto all’attesa per la sentenza della Uefa per il Financial Fairplay, spartiacque per la condotta nel mercato che verrà. Fra le varie opzioni potrebbe anche scattare il blocco del mercato, e allora l’affare legato a Buffon si complicherebbe. Insomma, c’è da attendere: per il n°1 dei portieri e per il suo (probabilissimo) Psg.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy