West Ham, Zaza torna in Italia ma Mazzarri e Prandelli se lo contendono

Il suo ingaggio con parametri sopra la media, non gli consentirà di poter tornare in Italia e di trovare spazio in un club di vertice

di Redazione ITASportPress

La parabola luminosa di Simone Zaza (25) sembra essere in una fase di discesa. L’attaccante che lo scorso anno contribuì decisamente a far vincere lo scudetto alla Juventus, tanto da ritagliarsi uno spazio importante in Nazionale agli Europei, al West Ham è finito stabilmente in tribuna e non ha neanche raggiunto le 14 presenze che avrebbero fatto scattare l’obbligo di riscatto da parte della società inglese. Il calciatore adesso a gennaio tornerà alla Juve, club che detiene la titolarità del cartellino, visto che con gli Hammers i rapporti si sono del tutto deteriorati sia con la società che con i tifosi. Il calciatore adesso ha affidato la procura al padre che dallo scorso 22 luglio ha preso il posto dell’agente Cristian Maifredi. Il suo ingaggio alto non consentirà di poter approdare in Italia e di trovare spazio in un club di vertice. Secondo quanto raccolto da Itasportpress.it, Zaza è in contatto con Walter Mazzarri che lo vorrebbe al Watford ma anche il Valencia lo segue su suggerimento di Cesare Prandelli. Al momento non ci sono altre piste perchè il calciatore ha rifiutato di andare in Russia da Massimo Carrera allo Spartak e in Germania. Zaza accetterà solo la Spagna o di rimanere in Inghilterra in un club allenato da un tecnico italiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy