ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

Catania, 3 domande a Gasparin…

Getty Images

L'ex dg del Catania ha parlato ai microfoni di Itasportpress

Redazione ITASportPress

Stasera il Catania affronta al Massimino la Paganese e un risultato positivo proietterebbe i rossazzurri in una posizione nettamente migliore e quasi a ridosso dei playoff. Ai microfoni di Itasportpress.it, l'ex dg Sergio Gasparin ha risposto a tre domande.

Gasparin, stagione condizionata dai problemi societari ma la squadra ha risposto sul campo

La stagione del Catania è buona, se andiamo a considerare la situazione nella quale si trova il club etneo se oggi la squadra rossazzurra mette in cascina i tre punti magari si potrebbe alzare l'asticella e guardare ai playoff.

Su Luca Moro si è già detto tutto. Può essere considerato il nuovo Scamacca?

“E’ un ragazzo di prospettiva e di sicure qualità tecniche ma con caratteristiche fisiche molto diverse rispetto a Scamacca. In ogni caso ed ancora una volta il Sassuolo è stato bravissimo ad anticipare tutti, investendo sul giovane più interessante di tutta la Serie C. Dispiace che il Catania non abbia preso nulla per la valorizzazione, ritengo briciole i 70 mila euro come ho letto”.

Torniamo alla vicenda Catania e all'asta del 4 marzo. Lei ha manifestato qualche giorno fa, ai microfoni di Itasportpress.it, qualche perplessità sul bando. E' fiducioso che si presenti un investitore qualificato e di livello?

Me lo auguro di tutto cuore. I miei dubbi sul bando permangono visto che ci sono delle cose che francamente non invogliano un investitore serio. Leggendo il bando ho colto quattro aspetti che secondo me andavano fatti in altro modo. In vista del 4 marzo incrociamo le dita e speriamo che il Catania, che ho sempre nel mio cuore, lo prenda chi ha le potenzialità per portarlo presto in alto dove merita di stare.

 foto Calcio Catania
tutte le notizie di