CATANIA, al Massimino è festa nonostante tutto…(FOTO)

di Redazione ITASportPress

Un pomeriggio di festa in un momento in cui la Catania calcistica ha ben poco da festeggiare, ma con la consapevolezza che il dramma giudiziario che sta vivendo il Calcio Catania è ben poca cosa rispetto allla sofferenza con cui convivono quotidianamente i piccoli “guerrieri” del Policlinico di Catania.

E’ proprio per loro, e per la Lega Ibiscus Onlus, che in questa strana domenica di fine giugno, sul prato “immacolato” di uno stadio “Angelo Massimino” più bello che mai, Spinesi, Baiocco, Pantanelli e Anastasi, pilastri di quel Catania che ha fatto sognare una città intera, si sono ritrovati ancora una volta insieme per disputare, non una partita qualunque, ma quella più difficile, quella della vita. Accompagnati dalla voce familiare di Stefania Sberna, che in quello stadio ne ha “gridati” di gol…

Per il terzo anno consecutivo, Un Gol per un Sorriso ha regalato gol e spettacolo, ma cosa più importante, una speranza in più per tanti bambini, grazie all’impegno profuso dagli organizzatori (Ibiscus Onlus, Just Events di Angelo Pappalardo, Marco Biagianti e Benny Greco) e da chi si è subito messo a disposizione per la buona riuscita dell’evento.

A sfidarsi sul rettangolo verde, Ibiscus Onlus, formata da medici, infermieri e familiari dei bambini degenti, Catania Stars, con gli ex rossazzurri e altri personaggi catanesi noti, una rappresentativa locale della Polizia di Stato e il team campione del mondo degli avvocati dell’ASF-CT, in un divertentissimo quadrangolare che, ai rigori, ha visto trionfare, sulla Catania Stars, proprio gli avvocati.

Il ricavato della manifestazione, frutto di donazioni spontanee e contributi degli sponsor, è stato interamente devoluto alla Lega Ibiscus Onlus (che promuove la cura e l’assistenza socio-psicologica dei bambini leucemici ed oncologici), per contribuire all’acquisto di un nuovo citofluorimetro, per la diagnosi nelle leucemie acute e lo studio del sistema immunitario.

“Ho sposato la causa Ibiscus già tre anni fa – ha raccontato ai microfoni di Itasportpress.it l’ex rossazzurro, Marco Biagianti, oggi al Livorno – E’ una bella giornata, ci sono tanti bambini e tante famiglie, anche di piccoli che sono stati male. Vederli sorridere è per me la cosa più importante.”

“Quando mi ha chiamato Marco (Biagianti, ndr) – ha raccontato l’ex portiere etneo, Armando Pantanelli ho subito risposto ‘presente’. Per così poco… è sempre una bella cosa far felici le persone, e poi qui al Massimino è sempre un’emozione particolare.”

“Era da tanto che non rientravo al Massimino ed è stato emozionante – ha aggiunto l’ex capitano, Davide BaioccoNoi siamo davvero una piccola parte, facciamo da tramite, i veri vincitori sono questi bambini che lottano ogni giorno.”

“E’ un’emozione essere qui, ma in fondo una piccolissima cosa – ha sottolineato l’ex bomber etneo, Gionatha SpinesiProviamo a donare un piccolo sorriso a chi meriterebbe molto di più. Quando mi chiamano, cerco sempre di essere presente.”

A fine manifestazione, immancabili i ringraziamenti del presidente della Lega Ibiscus Onlus, Daniele Mannino, soddisfatto per la riuscita dell’evento e per la gioia sui volti dei bambini, che nell’occasione hanno anche potuto conoscere dal vivo i propri beniamini.

Insomma, oggi al Massimino, per fortuna, è stata festa, nonostante tutto…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy