ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie C

Catania, che spettacolo: Simonetti devasta la Juve Stabia

Catania, che spettacolo: Simonetti devasta la Juve Stabia

Grande vittoria dei rossazzurri sul terreno di una deludente Juve Stabia

Redazione ITASportPress

Probabilmente la più bella partita dell’anno del Catania che al Menti ha devastato la Juve Stabia con una prestazione sontuosa. Vittoria per 2-0 ma il punteggio poteva essere più ampio per l'undici di Mularoni. Una gara a senso unico dove la squadra di casa non è mai esistita, seppellita dal furore agonistico dei rossazzurri. E' chiaro ormai che il Catania fuori casa si esalta e gioca davvero bene mentre fatica contro le squadre che si chiudono. Al Menti, i rossazzurri nel match della 27a giornata di Serie C hanno mostrato lo stesso volto del San Nicola di Bari ma stavolta la squadra etnea è riuscita a potare a casa l'intera posta in palio. Juve Stabia che nel primo tempo ha accusato il colpo venendo aggredita per vie esterne dagli scatenati ragazzi siciliani. Un parziale che si è chiuso con un vantaggio minimo per il gol di Simonetti ma il Catania in almeno due circostanze ha sfiorato il raddoppio con Greco e Rosaia. Nella ripresa ancora una sola squadra in campo con le vespe narcotizzate dal Catania. Simonetti ha raddoppiato sugli sviluppi di un corner poi il Catania ha amministrato il vantaggio fino alla fine creando anche pericoli dalle parti di Troest e Tonucci. La Juve Stabia non ha mai impensierito Sala e in 90' e non ha mai tirato in porta. La vittoria al Menti annulla i 2 punti di penalizzazione comminati dal TFN prima dell'inizio della partita. Il Catania adesso si porta a quota 30 e fuori dalla zona playout.

 

PARTITA - Catania che fuori casa si trasforma sempre e anche al Menti ha messo in difficoltà sin da subito i padroni di casa apparsi in confusione e in balia dell'avversario. Spinta incessante anche sulle corsie esterne dei rossazzurri con Albertini e Pinto bravi a sovrapporsi. E dopo una percussione a sinistra di Biondi è arrivato il vantaggio al 19’ con Simonetti che ha spinto il pallone in rete da posizione centrale. Dopo il meritato vantaggio, il Catania ha contenuto la sterile reazione delle Vespe e con Greco ha sfiorato il raddoppio ma il tiro dell’ex Pordenone è sfilato a lato di pochissimo. A tempo scaduto Rosaia ha avuto il pallone del 2-0 ma Panico ha salvato sulla linea. Catania che ha dominato i primi 45’ e il vantaggio minimo non rispecchia quello che si è visto in campo.  

SECONDO TEMPO - Nella ripresa Sottili ha cambiato Ceccarelli con Della Pietra ma pochi minuti dopo la ripresa della gara è arrivato il raddoppio di Simonetti sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Juve Stabia che ha giocato solo con lanci lunghi arrivando sempre in ritardo e sovrastata dal ritmo infernale della squadra di Mularoni. Una squadra senza idee, gioco e in totale confusione quella di casa che mai è riuscita a riaprire il match. La squadra etnea li ha aggrediti continuamente giocando un calcio anche spettacolare. Gestione della gara e vittoria strameritata. Il Catania si porta a 32 punti ma dopo i 4 punti di nuova penalizzazione scende a 28.

Juve Stabia-Catania 0-2

Marcatori: 30', 49' Simonetti

IL TABELLINO

JUVE STABIA (4-2-3-1): Dini; Peluso (69' Esposito), Tonucci, Troest, Panico; Altobelli (46' Davì), Scaccabarozzi; Ceccarelli (46' Della Pietra), Stoppa (69' De Silvestro), Schiavi (60' Bentivegna); Eusepi. A disp.: Russo, Cinaglia, Dell'Orfanello, Caldore, Erradi, Guarracino, Evacuo. All. Sottili.

CATANIA (4-3-3): Sala; Albertini, Montegaudo, Lorenzini, Pinto; Rosaia, Cataldi, Simonetti; Biondi, Moro (62' Sipos), Greco (62' Russini). A disp.: Stancampiano, Pino, Claiton, Zanchi, Ropolo, Ercolani, Provenzano, Izco, Piccolo, Russotto. All. Mularoni (Baldini squalificato).

ARBITRO: Galipò di Firenze (Giorgi-Regattieri).

NOTE: ammoniti Simonetti, Stoppa, Panico, Peluso

tutte le notizie di